ANNALISA DAMERI

Associate Professor

Photo
Phone +39 0110906431 / 6431 (DAD)
Email annalisa.dameri@polito.it
Roles Referente Scientifico per i Restauri del Castello del Valentino
Scientific branch ICAR/18 - STORIA DELL'ARCHITETTURA
(Area 0008 - Ingegneria civile e Architettura)
Publications PORTO@IRIS - Publications Open Repository TOrino
Curriculum
Professore associato (settore disciplinare ICAR 18), presso il Politecnico di Torino,  laureata in architettura, Specialista in Storia, Analisi e Valutazione dei Beni Architettonici e Ambientali, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca frequentando il corso di Dottorato in Storia e Critica dei Beni Architettonici e Ambientali presso il Dipartimento Casa-Città del Politecnico di Torino dove ha svolto la propria attività di didattica e ricerca sino al dicembre 2011. Dal 1 gennaio 2012 afferisce al Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino. Docente di Storia dell'archietttura e della città, Storia delle tecniche architettoniche e costruttive, Storia dell’architettura contemporanea, Fondamenti di storia dell’architettura, afferisce al corso di laurea in Storia e conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali della facoltà di Architettura 2 del Politecnico di Torino (sino all’a.a. 20011-2012).
La storia dell’architettura e la storia della città in età moderna e contemporanea rappresentano in termini generali l’ambito verso cui si sono orientati gli interessi di ricerca scientifica, in diretto rapporto anche con l’attività didattica svolta, e con esiti verificabili nella partecipazione a ricerche nazionali coordinate in ambito universitario, relazioni a congressi e convegni, pubblicazioni a stampa. In senso generale la base di metodo si fonda su inedite ricerche filologiche e archivistiche, sulla letteratura e storiografia coeva, sull’analisi critica e conoscitiva dei risultati degli studi pubblicati.
- Gli interessi di ricerca si sono maggiormente concentrati su argomenti afferenti alla storia della città in età moderna e contemporanea con particolare riferimento alla cultura di cantiere in Piemonte tra Settecento e Novecento. I beni architettonici, studiati nei propri contesti urbani o territoriali, sono stati oggetto di analisi, indagini e catalogazioni informatiche.
- E’ stato, inoltre, oggetto di studio lo stretto rapporto esistente tra città e architetture fra Otto e Novecento, con particolare riferimento al Piemonte, analizzando le matrici architettoniche di riferimento, il contesto culturale e i professionisti che operano nei diversi cantieri. L’attenzione si è rivolta all’ambito della cultura architettonica eclettica, storicista e liberty.
- Parallelamente, come ulteriore approfondimento dei temi affrontati nel corso della tesi di laurea, si è continuata l’indagine sulla cultura politecnica e sull’istituzione della Regia Scuola di Applicazione per gli Ingegneri di Torino (1859), del Regio Museo Industriale (1862) e del Regio Politecnico (1906). L’attenzione si è focalizzata sulla formazione di architetti e ingegneri fra Otto e Novecento in Piemonte, individuando, in alcuni casi, figure professionali emergenti.
- Storia delle tecniche architettoniche e costruttive in particolare per l'analisi di cantieri del XIX e del XX secolo “la storia dell’architettura ha molte facce. Idee e teorie, punti di vista e programmi possono avere in essa un’effettiva importanza […] la storia dell’architettura deve però comprendere anche la storia dell’edilizia come fatto manuale o fatto tecnico; e in certi casi la storia della tecnica costruttiva è (o tale è apparsa ai posteri) più importante di ogni altro aspetto della vicenda di un determinato periodo”. (H-R. Hitchcock, 1971).       Associate professor by Politecnico of Turin, Department Archietcure and Design. She has a degree in Architecture and she is specialized in Storia, Analisi e valutazione dei Beni Architettonici e Ambientali (History and Architectural Heritage). She has a P.h.D in Storia e Critica dei Beni Architettonici e Ambientali (History and Heritage), by Politecnico of Turin.
At present she is working at the Department Architecture and Design as researcher and she is a university assistant professor of History of Architectural and building technics, and History of contemporary architecture in the Politecnico.
The history of architecture and history of cities in the modern and contemporary age represent the environment of her scientific research.
Its results can be found trough teaching, university national researches, lectures at congresses and publications.
Her method is based on archives and philological research, linked to leterature and historiography, critical analysis of the state of art.
Her research has mostly focused on subjects concerning the cities history in the modern and contemporary age, particulary highlightining the culture of building in Piedmont between the XVIII and XIX century.
The heritage, in its urban and environmental context, was object of analysis, inquiries and data-base.
Besides, the close relationship between towns and architectures in the XIX and XX centuries in Piedmont was her study subject. She analized architectural modules, cultural context as well as professional working.