PAOLO CORNAGLIA

Scarica il contatto come vcard Foto

Professore Associato (L.240)

+39 0110904363 / 4363 (DAD)

Paolo Cornaglia professore associato di Storia dell'Architettura presso il Politecnico di Torino, Dipartimento di Architettura e Design. Si è laureato in architettura nel 1990 presso questo politecnico, dove ha conseguito nel 1998 il titolo di Dottore di ricerca in Storia e critica dei Beni architettonici e ambientali. Nel 2000 ha conseguito il diploma presso l'Ecole des hautes edtudes di Parigi con uno studio sull'uso dello spazio nelle residenze di corte. Presso il Politecnico di Torino ha lavorato presso il DINSE (Dipartimento di Scienze e tecniche per i processi di insediamento) tra il 1988 e il 1998 e da quella data presso il DICAS (Dipartimento Casa-Città), in particolare dal 2004 come ricercatore. Attualmente, presso il DAD (Dipartimento di Architettura e Design), svolge attività di ricerca in principal modo focalizzata sul periodo barocco, tardobarocco e di primo Ottocento. Presso la II Facoltà di Architettura è stato titolare dei corsi di Storia del giardino, Storia dell'architettura e del paesaggio, Storia della città e del territorio. Attualmente insegna Storia dell'architettura moderna e Storia dell'architettura e della città. Ha collaborato e collabora a master e corsi di altre istituzioni (Accademia di Belle Arti, Facoltà di Agraria dell'Università di Torino, Consorzio Residenze Reali Sabaude). Dal 2000 lavora per la Regione Piemonte - quindi per il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude - come storico dell'architettura per il restauro del castello e dei giardini di Venaria Reale (To) e per i programmi espositivi. Partecipa regolarmente a convegni nazionali e internazionali nell'ambito dei tre principali filoni di ricerca che sono:

- storia delle residenze nobiliari e di corte in Piemonte ed Europa (secoli XVII-XIX)

- storia dei giardini in Piemonte ed Europa (secoli XVII-XIX)

- storia dell'architettura ungherese (secoli XVIII-XX)

Settore scientifico discliplinare ICAR/18 - STORIA DELL'ARCHITETTURA
(Area 0008 - Ingegneria civile e Architettura)
Curriculum File del curriculum application/pdf (606 KB)
Identificativi ORCID: 0000-0002-8509-4258
Linee di ricerca
  • * Un ultimo settore, infine, è rivolto allo studio dell’architettura tra Ottocento e Novecento, attraverso esponenti del contesto torinese e figure parallele in are centro-europea, con particolare attenzione all’Ungheria, in rapporto, a Budapest, con il Magyar Építészeti Múzeum, la Facoltà di Architettura del Paesaggio dell’Università Corvinus, la Facoltà di Architettura del Politecnico e la Facoltà di lettere della ELTE. In questo filone si collocano pubblicazioni su architetture e giardini a Budapest e in Ungheria nonché la preparazione, in collaborazione con colleghi ungheresi, di un volume sugli architetti Karman e Ullmann, attivi in Transleitania a cavallo tra Ottocento e Novecento In questo quadro si aggiunge dal 2011 una cooperazione con il Politecnico di Harbin in merito allo studio dell’architettura Art Nouveau di quella città nel contesto delle fonti europee. Nel 2016, nel quadro di una convenzione Erasmus Mundus con attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Chernivtsi (Ucraina), si pongono le basi per alcune pubblicazioni sull’architettura eclettica e liberty della città, già capitale del Granducato della Bucovina con il nome di Czernowitz.
  • * Il principale indirizzo di ricerca è rivolto all’ambito del giardino, indagato nelle sue coordinate fortemente intrecciate all’architettura e al territorio, tra XVI e XIX secolo, e in relazione a modelli e culture di riferimento, figure professionali specifiche, committenti, cantieri. L’attività di ricerca – peraltro aperta anche a casi europei - si è sviluppata in stretto rapporto con le Soprintendenze, alla Regione Piemonte e ai Musei Reali di Torino in qualità di committenti (giardini di Venaria Reale, Palazzo Reale di Torino, castello di Moncalieri, Villa della Regina). In questo contesto si colloca la collaborazione didattica con i corsi di perfezionamento, di specializzazione e i master attivati dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Torino e con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude nell’ambito del Corso per Giardinieri d’arte per giardini e parchi storici.
  • * Intrecciato al tema del giardino storico si colloca quello dell’architettura civile in epoca barocca e tardobarocca, con particolare riferimento alle residenze di corte negli Stati Sardi di terraferma, in rapporto alla città-capitale e al contesto europeo. L’analisi - aperta ai temi delle committenze, delle figure professionali di progetto e di cantiere, dei modelli di riferimento architettonici, della distribuzione, decorazione e uso sociale dello spazio - ha affrontato anche alcuni esiti legati alla prima metà dell’Ottocento in Piemonte e alla città di Genova. A fianco di questo filone principale si colloca lo studio delle dimore nobiliari, analizzato attraverso casi esemplari, e quello delle strutture per l’assistenza. L’attività si è sviluppata nell’ambito del Politecnico di Torino, ma anche in strutture di ricerca promosse dalla Regione Piemonte (reggia di Venaria Reale) e dalla Compagnia di San Paolo (Palazzo Reale di Torino), in coordinamento con le competenti Soprintendenze.
Competenze

Settori ERC

SH5_6 - History of art and architecture, arts-based research

SDG

Goal 4: Quality education

Parole chiave libere

Garden history Hungarian architecture Royal palaces and villas
Responsabilità scientifiche e altri incarichi

Partecipazioni scientifiche

Comitati editoriali

  • LA CIVILTÀ DELLE CORTI (2016-), Direttore di rivista, collana editoriale, enciclopedia

Congressi

  • Città e residenze di corte/ Politecnico di Torino, Centro Studi Venaria Reale, Universidad de Jaén, Italia, 9-10/5/2014, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Carlo e Amedeo di Castellamonte/ Politecnico di Torino, Centro Studi La Venaria Reale, Italia, 11-13/11/2013, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • L’esotismo ritrovato. Il gabinetto cinese della duchessa d’Aosta dal castello di Moncalieri al palazzo vescovile di Mondovì/ Centro Studi Venaria Reale, Italia, 15/3/2013, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Storia della città Studi a confronto/ Politecnico di Torino, Universidad de Jaèn, Italia, 13/3/2013, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Filippo Juvarra (1678-1736). Architetto dei Savoia, architetto in Europa/ Politecnico di Torino, Centro Studi La Venaria Reale, Italia, 13-16/11/2011, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Benedetto Alfieri, Primo Architetto di Carlo Emanuele III/ Politecnico di Torino, Centro Studi Venaria Reale, Italia, 14-16/10/2010, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Michelangelo Garove (1648-1713): un architetto per Vittorio Amedeo II/ Politecnico di Torino, Centro Studi Venaria Reale, Italia, 11-12/12/2009, Program commitee (membro del comitato scientifico)
  • Vedi altro

Altri incarichi di ricerca o didattica esterni

  • Titolare di contratto di ricerca presso Musei Reali di Torino (26/9/2016-1/6/2019)
  • Visiting Researcher presso Yuriy Fedkovych Chernivtsi National University (21/3/2016-18/4/2016)
  • Professore a contratto presso Università degli Studi di TORINO (14/12/2010-12/5/2011)
  • Professore a contratto presso Università degli Studi di TORINO (12/1/2009-12/1/2009)
  • Professore a contratto presso Università degli Studi di TORINO (16/12/2007-16/12/2007)
  • Professore a contratto presso Accademia Albertina di Belle Arti di Torino (12/12/2007-10/7/2008)
  • Professore a contratto presso Accademia Albertina di Belle Arti di Torino (16/10/2006-7/6/2007)
  • Professore a contratto presso Università degli Studi di TORINO (20/1/2006-20/1/2006)
  • Professore a contratto presso Università degli Studi di TORINO (10/5/2005-10/5/2005)
  • Vedi altro

Reti di ricerca

Altri titoli

  • Curatore (con Vincenzo Cazzato) e membro del comitato scientifico della Mostra Viaggio nei Giardini d’Europa. Da Le Nôtre a Henry James (Venaria Reale 5.07-20.10.2021) (2018-2021)
  • Membro del comitato che – sotto la direzione di E. Castelnuovo – con W. Barberis, V. Comoli, M. di Macco, S. Ghisotti, A. Merlotti, T. Ricardi di Netro e C. Spantigati, ha concepito la mostra La Reggia di Venaria e i Savoia (12.10.2007-30.03.2008). (2005-2008)
  • Membro del Comitato scientifico della mostra Dalle regge d’Italia, allestita a cura di Silvia Ghisotti e Andrea Merlotti (Venaria Reale, 25 marzo-2 luglio 2017). (2016-2017)
  • Membro del Comitato scientifico della mostra Filippo Juvarra. Regista di corti e capitali. Dalla Sicilia al Piemonte all’Europa (Torino, Biblioteca Nazionale, 4 marzo-31 maggio 2021). (2019-2021)